Pubblicato il: 23 Febbraio, 2020  128

Training autogeno: tecniche di rilassamento per controllare lo stress

Come fare per rilassarsi con il training autogeno

Training autogeno: tecniche di rilassamento per controllare lo stress

Come fare per rilassarsi con il training autogeno

Il training autogeno è una  tecnica di rilassamento psicofisico, usata in ambito clinico nel controllo dello stress e nella gestione dello emozioni e nelle patologie con base psicosomatica. Il training autogeno, per il suo effetto riposante e ristoratore, è indicato in situazioni particolarmente stressanti, quali per esempio un sovraccarico di lavoro, un’importante competizione o esame, esso inoltre è utilizzato anche nello sport e in tutte quelle situazioni che richiedono il raggiungimento di un alto livello di concentrazione.

Training autogeno: azioni ed effetti

Vediamo nello specifico quali sono le azioni ed effetti del training autogeno. Di sicuro per chi effettua gli esercizi del training autogeno, rivelerà numerosi benefici:

• alla muscolatura • al sistema cardiovascolare e neurovegetativo • all’apparato respiratorio.

Facebook   Segui

Twitter   Segui
   Instagram   Segui

YouTube   Segui

Questi vari sistemi si influenzano poi reciprocamente esaltando ancor di piu’ lo stato di distensione. dei singoli apparati oltre che l’intero organismo.

Training autogeno: come effettuarlo

Gli esercizi si attuano in tre posizioni: posizione sdraiata, in poltrona e del cocchiere a cassetta. Molto importante risulta anche la respirazione la quale deve funzionare in maniera progressivamente più automatica e quindi meno controllata.

Gli esercizi sono di due tipi: “basilari” e “complementari”.

I basilari sono:

  • esercizio della pesantezza: produce uno stato di rilassamento muscolare, ovvero di rilassamento dei muscoli striati e lisci;
  • esercizio del calore: produce una vasodilatazione periferica con conseguente aumento del flusso sanguigno.

I complementari sono:

  • esercizio del respiro;
  • esercizio del  solare;
  • esercizio del cuore;
  • esercizio della fronte fresca.

Training autogeno: come impararlo

Questi esercizi vanno eseguiti per ordine, sotto la guida di psicologi o medici specificamente formati (come tutti i tipi di procedure di rilassamento psicofisiologico.Il training autogeno deve essere insegnato e controllato solo da operatori qualificati con una specifica formazione in materia. Saranno loro o il medico inviante a valutare l’effettiva applicabilità del metodo, tenendo conto delle indicazioni, controindicazioni e precauzioni del caso.

CATEGORIE Salute