SALUTE E BENESSERE SALUTE BAMBINI

Allergia ai farmaci nei bambini: sintomi e rimedi

Molti farmaci possono causare nei bambini alcuni manifestazioni allergiche a causa di una reazione del sistema immunitario

Pubblicato il: 22 Marzo, 2015  Visualizzazioni: 5

Allergia ai farmaci nei bambini: sintomi e rimedi

Molti farmaci possono causare nei bambini alcuni manifestazioni allergiche a causa di una reazione del sistema immunitario

L’allergia ai farmaci nei bambini, è molto frequente ed è causata dalla reazione del sistema immunitario ad una componente del farmaco. La manifestazione allergica, non è però da confondere con altre condizioni che si possono verificare, come ad esempio la mancata metabolizzazione del farmaco o un effetto collaterale del farmaco stesso. Di solito è nella tenera età che si manifesta un’allergia nei confronti di un farmaco, ma per ovvie ragioni, non è una regola fissa. Solitamente la reazione allergica, appare dalla seconda volta che il farmaco viene assunto, la prima volta il sistema immunitario produce istamina ed altri anticorpi che si preparano a reagire all’agente chimico della sostanza.

Allergia ai farmaci nei bambini: il manifestarsi dei sintomi

Come riconoscere i sintomi dell’allergia da farmaco nei bambini? Solitamente i farmaci che producono allergia nei più piccoli sono gli antibiotici, ma non sono così gravi da causare la morte. Nella maggior parte dei casi le manifestazioni allergiche sono reazioni cutanee come: arrossamenti, prurito, morbillo, eritemi, ma anche febbre, gonfiori e dolori vari. Le più gravi sono le difficoltà di respirazione e l’anafilassi (shock anafilattico), quest’ultimo può mettere in serio pericolo la vita del bambino. Altri sintomi che posso verificarsi sono: abbassamento improvviso della pressione sanguigna, ostruzione della gola, serie difficoltà di respirazione. E’ importante per la salute del bambino, saper riconoscere una reazione allergica da un effetto collaterale ed agire immediatamente per evitare che la situazione precipiti inevitabilmente.

Allergia ai farmaci nei bambini: come agire e con quali rimedi

La prima cosa da fare è rivolgersi immediatamente ad un medico, il quale valuterà nel più breve tempo possibile, come agire. Se si tratta di anafilassi, il medico può decidere di iniettare una siringa di adrenalina per poi condurre il bambino direttamente in ospedale. Se la manifestazione è meno grave dell’anafilassi, è sufficiente l’assunzione di antistaminici, ma sempre sotto prescrizione medica e mai d’iniziativa. Una volta individuato il farmaco che produce allergia, segnalarlo al pediatra che provvederà a prenderne nota e prescrivere un farmaco alternativo con componente chimica diversa.

Quando ci si accorge di un’allergia al farmaco?

Come accennato in precedenza, la reazione allergica ad un farmaco si manifesta solo dalla seconda volta che viene somministrato, ma purtroppo non è sempre così. A volte capita che un farmaco viene regolarmente assunto per un certo periodo di tempo, senza manifestazioni di nessun tipo, poi all’improvviso si scatena la reazione del sistema immunitario e da quel momento la componente chimica del farmaco comincia a procurare i primi problemi. La cosa più importante, è capire se si tratta di allergia o di qualche altra complicanza e per fare questo bisogna consultare il prima possibile una struttura sanitaria, in grado di individuare il tipo di problema a cui il bambino è sottoposto.

 


Seguici su Instagram !