SALUTE E BENESSERE

Allergia alle graminacee: quali sono i sintomi

Allergia alle graminacee: ecco alcune precauzioni da adottare

Pubblicato il: 23 Marzo, 2015  Visualizzazioni: 3

Allergia alle graminacee: quali sono i sintomi

Allergia alle graminacee: ecco alcune precauzioni da adottare

Primavera significa boccioli e alberi in fiore, ma per i milioni di persone che soffrono di allergie primaverili significa anche starnuti, congestione, naso che cola e altri problemi e sintomi. All’inizio della primavera il colpevole principale è il vento carico del polline dagli alberi, mentre in tarda stagione è l’erba (molto spesso le graminacee) che inizia a causare problemi.

Allergia alle graminacee: fine primavera e perdura per l’intera estate

L’allergia alle graminacee si manifesta generalmente a partire dalla fine della primavera e perdura per l’intera estate. Il periodo può cambiare in base alla zona geografica. L’intensità con la quale questa allergia colpisce è variabile a causa di diversi fattori. Può dipendere ad esempio dalla concentrazione nell’aria di questi pollini e dalla sensibilità dell’organismo che ne entrerà in contatto. I principali sintomi:

  • fastidi alle vie respiratorie,
  • all’apparato oculare. 

Allergia alle graminacee: il dettaglio dei sintomi

A livello generale possiamo dire i pollini delle graminacee indeboliscono l’organismo che li reperisce come potenziali nemici. La persona si sentirà stanca e nervosa e porterà avanti a fatica i propri impegni giornalieri. Il tutto ovviamente viene peggiorato dalla presenza di sintomi molto più invasivi, quali:

  • Naso che cola, starnuti frequenti, ingrossamento delle mucose nasali che impediscono di respirare bene.
  • L’allergia alle graminacee può interessare anche l’apparato oculare. Vi sarà infatti un’intensa lacrimazione, arrossamento, gonfiore e prurito. In alcuni casi può portare a una vera e propria congiuntivite allergica.

Allergia alle graminacee: precauzioni da adottare

Se siete allergici alle graminacee vi consigliamo di adottare alcune precauzioni:

  1. evitare di andare in campi aperti, dove la diffusione dei pollini è particolarmente alta;
  2. evitare di sostare  all’aria aperta e chiudere sempre le finestre di casa, quando il vento è molto forte.

Per evitare che i pollini entrino nell’ambiente domestico, non arieggiare le stanze la mattina presto e nell’ora del tramonto. Non stendere i panni fuori, così da evitare che raccolgano i pollini e preferire quindi l’utilizzo dell’asciugatrice

 


Seguici su Instagram !

CATEGORIE SALUTE E BENESSERE