Pubblicato il: 23 Febbraio, 2015  108

Violenza sulle donne: come difendersi e in che modo reagire

La violenza sulle donne è una vera e propria patologia ormai molto frequente, ecco come comportarsi

Violenza sulle donne: come difendersi e in che modo reagire

La violenza sulle donne è una vera e propria patologia ormai molto frequente, ecco come comportarsi

La violenza sulle donne è diventato un vero e proprio problema sociale, nel nostro paese una donna su tre nell’età compresa tra i 16 ed i 70 anni, ha subito violenza nel corso della sua vita da parte degli uomini. Con questo articolo, vogliamo mettere in guardia tutte le donne, per aiutarle a difendersi nel caso in cui dovessero trovarsi in una situazione di pericolo. I consigli su come comportarsi e come agire in caso di violenza da parte dell’uomo, sono fondamentali per l’incolumità di ogni donna.

Violenza sulle donne: a chi rivolgersi e quali numeri chiamare

Tutte le donne che si accorgono di essere maltrattate o perseguitate in qualsiasi modo, possono rivolgersi ai seguenti numeri di emergenza: il 112 sala operativa d’emergenza dei Carabinieri, il 113 sala operativa della Polizia di Stato, il 117 sala operativa della Guardia di Finanza, oppure chiamando il numero verde 1522 che è attivo 24 ore su 24, che è stato abilitato proprio per questo genere di servizio. Si raccomanda in caso di violenza a non esitare un minuto in più, perché potrebbe essere fatale in quanto molti casi di violenza sulle donne sono finiti inevitabilmente in tragedia.

Violenza sulle donne: quali sono le precauzioni da prendere?

Facebook   Segui

Twitter   Segui
   Instagram   Segui

YouTube   Segui

Quando una donna comincia ad avere il sospetto che l’uomo con cui vive ha cambiato atteggiamento nei suoi confronti, deve cercare di monitorare i suoi comportamenti senza farsene accorgere. Di solito l’uomo inizia con dei comportamenti particolari che ti fanno capire che qualcosa è cambiato:

. organizza tutto senza consultarti

. diventa geloso e ti tiene lontana da amici, parenti e conoscenti

. pretende di avere sempre ragione

. è soggetto a cambi di umore molto spesso

. sminuisce la tua persona nei confronti degli altri

. inizia ad usare le mani con spinte, strattonamenti e qualche schiaffo

Sono tutti comportamenti che fanno suonare un campanello d’allarme e permettono alla donna di stare in guardia e di agire immediatamente, nel caso in cui la situazione va a degenerare. In ogni caso si consiglia di agire prima che questi comportamenti si traducano in violenza, perchè poi potrebbe essere troppo tardi.

Violenza sulle donne: con chi confidarsi

Quando si percepiscono le prime avvisaglie, è bene confidarsi con qualcuno per avere qualche valido consiglio e un supporto utile, in modo tale da non rimanere completamente sole di fronte ad una situazione che potrebbe precipitare da un momento all’altro. Il consiglio è quello di confidarsi con un’amica, una sorella o con la madre, raccontare cosa succede ed avere un punto di riferimento più vicino possibile, per evitare un’eventuale inevitabile tragedia.

CATEGORIE News