NEWS

Organizzazione ufficio: alcuni consigli pratici

Organizzazione ufficio: tutto inizia dall'ordine

Pubblicato il: 20 Aprile, 2015  Visualizzazioni: 4

Organizzazione ufficio: alcuni consigli pratici

Organizzazione ufficio: tutto inizia dall'ordine

Il lavoro d’ufficio, può diventare un vero incubo! Tra scadenze imminenti, ritmi frenetici ed estenuanti riunioni, alle volte le giornate lavorative trascorrono così velocemente da costringerci a fare straordinari e tour de force per adempiere ai nostri impegni. Ma come non perdere la testa in questo delirio?

Organizzazione ufficio: iniziare dall’ordine

Parlando di organizzazione dell’ufficio è interessante scoprire come ciascuno adotti metodi e strategie diversi, tutti utili ad aumentare la produttività e perdere meno tempo. Di sicuro la prima strategia da adottare è:

  • l’ordine: spesso le scrivanie si riempiono di scartoffie a tal punto da farci ritrovare immersi in un mare di carta senza riuscire a trovare ciò che cerchiamo quando ne abbiamo bisogno: per ovviare a questo problema è necessario avere la costanza di riporre in luogo opportuno ogni documento non appena abbiamo terminato di utilizzarlo.

Organizzazione ufficio: avere un agenda personale

La seconda strategia che vorremmo proporvi in termini di organizzazione d’ufficio è:

  • avere un’agenda personale dove annotare non solo gli impegni giornalieri, ma soprattutto le scadenze da rispettare. A questo proposito, consiglio di segnare all’inizio di ogni mese le date più importanti, in modo da averle presenti non appena arriviamo all’inizio di una nuova mensilità, per poi essere pronti quando sarà il momento.

Organizzazione ufficio: etichettare quanto più possibile

Infine, come ultima strategia vorremo proporvi di:

  • etichettare quanto è più possibile:  con doppia parola chiave, una relativa al cliente, che andrà come etichetta del raccoglitore principale, e la doppia parola chiave “progetto & cliente” sulle cartelle all’ interno del raccoglitore. Se per es. c’è una cartella “collaudo” senza specificato altro questa può andar confusa con la cartella “collaudo” di un raccoglitore aperto di un altro cliente . Se scrive “collaudo Rossi” nella cartella del raccoglitore “Rossi” non ci sarà più possibilità di confonderla.

Il tempo necessario per etichettare, ci agevolerà di molto il lavoro nel riporre tutti i documenti.


Seguici su Instagram !

CATEGORIE NEWS