NEWS

Il fiore della gardenia: come curarlo

Il fiore della gardenia: una pianta da interni delicata e raffinata

Pubblicato il: 30 Marzo, 2015  Visualizzazioni: 1

Il fiore della gardenia: come curarlo

Il fiore della gardenia: una pianta da interni delicata e raffinata

La gardenia consiste in un arbusto sempreverde di dimensioni ridotte con foglie brillanti e resistenti, di colore scuro, in netto contrasto con il candore del bianco dei suoi fiori.Essa risulta essere elegante e delicata, molto ricercata per l’arredo di saloni sobri.

Il fiore della gardenia: come curarla

La gardenia ha bisogno di molta acqua e alcune piccole attenzioni, ma vi regalerà fiori profumatissimi. I fiori della gardenia sono tanto delicati quanto affascinati e profumati. Per avere una pianta fiorita e rigogliosa ci sono delle piccole e semplici cure che non dovete dimenticare, prima fra tutte l’acqua!

Essendo tropicale, la gardenia predilige un clima umido e un’esposizione a sud. In un ambiente domestico, dunque, una gardenia andrebbe irrorata o meglio vaporizzata di tanto in tanto, solo sulle foglie, con dell’acqua a temperatura ambiente, se si è in estate.

Il fiore della gardenia: in primavera

In primavera, la gardenia, come la stragrande maggioranza delle piante, entra nel periodo della fioritura e si abbellisce di un candido bianco. Per curare questa fase della gardenia, è bene, ogni 15/20 giorni, concimare l’ambiente della pianta con un fertilizzante dedicato, fino alla comparsa dei fiori. Per la potatura invece, se desideriamo intensificare la ramificazione della nostra gardenia, è bene ‘cimare’ le estremità con una certa frequenza. La gardenia in sé presenta qualche complicazione nella cura. Il problema fondamentale di questa pianta è rappresentato dalla debolezza dei fiori, che cadono, e dal colore giallognolo che possono assumere le foglie.

Il fiore della gardenia: consigli pratici

Nello specifico vorremo proporvi alcuni consigli pratici per la cura della gardenia:

  • fioritura da maggio a giugno. Esporre la pianta in posizioni semi ombreggiate, evitando il sole diretto;
  • annaffiare abbondantemente a giorni alterni, da marzo a settembre con prodotti per piante acidofile;
  • spruzzare giornalmente per facilitare l’apertura dei boccioli a fiore. Utilizzare terriccio per piante acidofile per il rinvaso o la piantumazione;
  • non sopporta temperature al di sotto dei 0° gradi.

 

 

 


Seguici su Instagram !

CATEGORIE NEWS