NEWS

Antonello Venditti: cosa avevi in mente

Antonello Venditti: è uscito l'album "Tortuga"

Pubblicato il: 21 Aprile, 2015  Visualizzazioni: 8

Antonello Venditti: cosa avevi in mente

Antonello Venditti: è uscito l'album "Tortuga"

Ci siamo,oggi 21 aprile è il grande ritorno dell’amatissimo cantautore romano 66enne Antonello Venditti, con il suo nuovo album di inediti, dal titolo “Tortuga“.

Antonello Venditti: l’album “Tortuga”

L’album “Tortuga”in cui i ricordi volano al passato, a quel bar del quartiere Trieste che il cantautore romano frequentava. “Il bar era un luogo di aggregazione e di confronto tra persone diverse, magari davanti a un caffè o a un bicchiere di vino”. Il disco di inediti del cantante, in cui il primo singolo è “Cosa avevi in mente”, prodotto dallo stesso cantautore insieme ad Alessandro Canini, è uscito oggi domani 21 aprile nei negozi fisici e digitali.

Antonello Venditti: parla della sua città e dei sentimenti

Nel cd Venditti parla della sua città e dei sentimenti che lo hanno accompagnato in questi quattro anni di gestazione, dal suo ultimo album di inediti “Unica”, uscito nel 2011. Oltre alla conferma dell’uscita del disco, è stata ufficializzato il grande concerto – evento fissato allo Stadio Olimpico di Roma, il 5 settembre 2015, che segnerà il ritorno live del grande cantautore, dopo ben 15 anni. Antonello Venditti cantautore di grazie Roma, è riuscito a legare indissolubilmente il suo nome all’ amata Roma, osservata in ogni suo angolo attraverso le lenti gialle dei suoi inseparabili Ray-Ban a goccia.

Antonello Venditti: concerto evento a Roma

Il concerto evento di Venditti si terrà a Roma, la città che ha dato i natali al cantautore. Una città di cui ha cantato le bellezze mozzafiato, i trionfi sportivi, ma anche le contraddizioni e le tensioni sociali, che continua ad essere un’inesauribile fonte di ispirazione anche nel suo nuovo album Tortuga. Anche in questo nuovo album,Venditti è ripartito con un occhio ai ricordi, che racconta Roma degli anni ottanta, con i suoi vicoli, San Pietro, Ponte Sisto e il Lungotevere, ma nello stesso tempo gli occhi rimangono fissi sul presente, in quanto non si può pensare al futuro senza tener conto del passato, commenta il cantautore. “L’analogico che è in me viene superato dal digitale, ma non posso non tener conto della mia storia”.


Seguici su Instagram !

CATEGORIE NEWS