Mamma 

Essere mamma non vuol dire rinunciare ad essere una donna!

Quando nasce un bambino il tempo a disposizione è completamente dedicato a lui e ci si dimentica della propria femminilità 

 #consigli donna   #consigli utili   #femminilità 

Pubblicato il: 22 Febbraio, 2020  136


Essere mamma non vuol dire rinunciare ad essere una donna!

Quando nasce un bambino il tempo a disposizione è completamente dedicato a lui e ci si dimentica della propria femminilità 

Diventare mamma è una delle cose più magiche che possano capitare ad una donna. Il neonato assorbe totalmente la neo mamma, che spesso perde di vista che esistono anche le sue esigenze e non solo quelle del bambino. Ma questa è una cosa normale, perché l’emozione iniziale, l’allattamento, i pannolini, tutti i cambi della giornata seguiti poi dalle prime parole, dai primi passi e dalle piccole scoperte del bambino, assorbono tutta l’energia che ha una mamma. Ma ad un certo punto è anche vero che non si deve perdere di vista la propria essenza e il proprio essere donna.

L’orgoglio di essere una mamma

Dal giorno in cui si scopre di essere in attesa di un bambino, la vita non è più la stessa. Fin da quando ci si sveglia la mattina si ha la consapevolezza di non essere soli e di avere una vita che cresce dentro. Poi superato il momento del parto ( di cui parleremo presto), si fa la conoscenza del piccolo essere che è venuto al mondo e del quale da quel momento ci si deve prendere cura. Nulla pesa ad una mamma, se non la mancanza di sonno per le nottate in bianco, ripagate però da ogni piccolo sorriso e ogni volta che ci si rende conto del momento magico e unico che si sta vivendo.

LEGGI ANCHE – La donna sportiva fa tendenza

Una mamma rimpiange la vita che viveva prima della nascita del bambino?

La risposta è sì certo! Ma non per questo tornerebbe indietro. La cosa che manca è certamente la tranquillità che dal momento della nascita non esiste più, se intorno a voi non avete persone che vi aiutano nei momenti di difficoltà. Ma non ci si deve dimenticare che una mamma, resta sempre una donna che ha bisogno ad un certo punto di ritrovare il proprio spazio e la propria intimità. Riuscire a ricavare piccoli momenti per se stessi è fondamentale per avere una vita felice e serena, lontana ( per quanto sia possibile) dallo stress. Ma quando è il momento di riprendere la vita di donna restando sempre una mamma? Solo voi potete saperlo, ma la cosa fondamentale è non dimenticare chi siete.

LEGGI ANCHE – L’importanza della verginità in una donna

Tornare ad essere una donna è fondamentale!

Come già detto riprendere il proprio essere donna è importante. Ritagliare momenti solo per coccolarsi, anche solo per andare una volta dal parrucchiere o semplicemente per fare una passeggiata, deve essere una priorità che dovete assolutamente conquistare all’interno della sfera familiare del bambino. Essere sempre a sua disposizione non è sempre un bene, ma sapere che per lui ci siete sempre lo è e questa è una differenza fondamentale. Crescerà sapendo che non è solo, ma che è in grado di essere indipendente, conquistando a sua volta il suo spazio.

LEGGI ANCHE  –  Bambini ipercinetici, ecco chi sono!

Nei prossimi giorni vi parleremo anche di alcune questioni che riguardano i neonati e lo svezzamento.

 

Piacciamoci su Facebook   Seguici

Cinguettiamo su Twitter   Seguici
   Siamo anche su Instagram   Seguici

I nostri video su YouTube   Seguici