MAMMA BAMBINI

Febbre e bambini: causa gli sbalzi di temperatura

Febbre e bambini: quando la febbre è uno stato di emergenza

Pubblicato il: 14 Aprile, 2015  Visualizzazioni: 3

Febbre e bambini: causa gli sbalzi di temperatura

Febbre e bambini: quando la febbre è uno stato di emergenza

La febbre è un aumento della temperatura corporea al di sopra dei valori medi normali (37°C se esterna o 37,5° se interna) e varia, da persona a persona e durante l’arco della giornata. La temperatura può aumentare in condizioni particolari – sforzi fisici, assunzioni di pasti o bevande calde o quando l’ambiente è troppo riscaldato – e per questo va misurata quando il bambino è a riposo da qualche ora, in un ambiente non troppo riscaldato.

Febbre e bambini: normale febbre stagionale

Non sempre è facile capire quando alcuni sintomi sono indice di un’emergenza medica e quando, invece, sono solo una normale reazione del fisico ad un virus o ad un semplice colpo di freddo.

Molto spesso i genitori si allarmano ma è compito del pediatra comprendere quando si tratta veramente di una patologia acuta, che richiede un intervento immediato e quando invece si è di fronte ad una normale febbre stagionale.

Febbre e bambini: in primavera

In primavera come affermato dai pediatri: è facile la trasmissione di alcuni virus come rhinovirus e enterovirus, che causano infezioni respiratorie di diversa gravità, sono ancora piuttosto diffusi e gli sbalzi termici, tipici di questa stagione. La febbre, è indicativa di una condizione di malattia e quasi sempre è l’espressione di una reazione protettiva dell’organismo che cerca di rispondere alla presenza di agenti infettivi.

Febbre e bambini: quando la febbre è uno stato d’emergenza

In alcuni casi l’innalzamento eccessivo e persistente della temperatura va riconosciuto come un’emergenza da affrontare e risolvere quanto prima:

  • Nei neonati e nei lattanti con età inferiore ai 3 mesi di vita, per i quali è consigliabile un immediato ricovero per l’elevato rischio di patologia batterica grave.
  • In presenza di sintomi concomitanti quali rigidità nucale o alterazioni dello stato di coscienza, difficoltà respiratoria, difficoltà a bere e/o ad alimentarsi, significativa perdita di peso.

Febbre e bambini: alcuni consigli

Gli unici antipiretici raccomandati in età pediatrica sono paracetamolo ed ibuprofene, da somministrare sotto prescrizione medica per un corretto dosaggio in base al peso del bambino. Inoltre è consigliato: la spugnatura con liquidi tiepidi.

 


Seguici su Instagram !

CATEGORIE MAMMA BAMBINI