GRAVIDANZA DISTURBI GRAVIDANZA

Crampi in gravidanza: prevenirli e curarli

I crampi in gravidanza sono molto frequenti e sono causati da una cattiva circolazione sanguigna

Pubblicato il: 20 Febbraio, 2015  Visualizzazioni: 4

Crampi in gravidanza: prevenirli e curarli

I crampi in gravidanza sono molto frequenti e sono causati da una cattiva circolazione sanguigna

I crampi in gravidanza, sono molto frequenti e durano per tutto il periodo della gestazione. Si tratta di contrazioni muscolari molto fastidiose, che procurano un dolore acuto e localizzato. Solitamente compaiono durante la notte, mentre la donna dorme e durano circa un minuto, per poi sparire lentamente. Una donna in gravidanza, avverte questi fastidi in maniera più frequente tra il settimo e l’ottavo mese. Vediamo in che modo si può fare prevenzione e cura.

La causa dei crampi in gravidanza

La formazione dei crampi in gravidanza è attribuibile ad una carenza di sali minerali come ad esempio: potassio, magnesio, sodio e calcio. I sali minerali risultano spesso carenti nella donna in gravidanza, perché vengono utilizzati dal feto per il suo naturale sviluppo. Ma un altro motivo che sviluppa i crampi, è senza dubbio una cattiva circolazione sanguigna, in particolar modo negli ultimi tre mesi, quando l’utero ingrossato, rende la circolazione sanguigna ancor più difficoltosa, provocando inevitabilmente un gran numero di crampi.

In quale parte del corpo si sviluppano i crampi in gravidanza?

I crampi di solito colpiscono gli arti inferiori: polpacci, cosce e piedi, irrigidendo in maniera decisa la muscolatura, provocano dolori lancinanti e localizzati. Il loro effetto non dura molto (circa un minuto), ma quei pochi secondi nei quali colpiscono, sono significativamente forti e arrivano all’improvviso in pochi istanti. Il consiglio dei medici è di camminare una quindicina di minuti, prima di andare a dormire, in modo tale da aiutare maggiormente la circolazione e stirare al massimo la fibra muscolare.

Crampi in gravidanza: come prevenirli e curarli

Per evitare la formazione dei crampi, è necessario agire con l’alimentazione, mangiare cibi che contengono potassio e magnesio, tali sali minerali si trovano nei legumi freschi, ortaggi a foglia verde, pomodori, banane e frutta secca. Un altro sistema per combattere i crampi è l’attività fisica, ovviamente compatibile con lo stato in cui si trova la donna, il nuoto e le lunghe passeggiate sono ideali per una donna in stato interessante. Per alleviare il dolore, sono molto utili i massaggi praticati nella zona muscolare interessata, piegare i piedi in avanti e indietro sul pavimento freddo oppure stringere le caviglie con una mano e al tempo stesso massaggiare il muscolo. In ultimo, risulta efficace applicare una borsa d’acqua calda sui muscoli delle gambe, per favorire la circolazione.


Seguici su Instagram !