GRAVIDANZA ALIMENTAZIONE

Latte materno e latte d’asina: consigli e suggerimenti

Latte materno e latte d'asina: le posizioni per allattare

Pubblicato il: 12 Maggio, 2015  Visualizzazioni: 6

Latte materno e latte d’asina: consigli e suggerimenti

Latte materno e latte d'asina: le posizioni per allattare

Il latte materno è il latte prodotto dalla madre dalla propria mammella durante l’allattamento. Il latte materno provvede come alimento principale e fondamentale per il neonato prima che questo diventi in grado di alimentarsi con altri cibi. Il latte materno risulta l’alimento più raccomandabile per il neonato, in quanto fornisce tutti gli elementi nutritivi ma soprattutto li contiene nelle giuste proporzioni.

Latte materno: il miglior latte che c’è

E’ un alimento assolutamente ideale: per soddisfare al meglio le esigenze nutrizionali del vostro bambino, sempre pronto e alla giusta temperatura. Esso è utile, in quanto fornisce al neonato, tutto ciò di cui ha bisogno per crescere:

  • proteine, vitamine, minerali, grassi e zuccheri;
  • favorisce lo sviluppo del suo sistema immunitario;
  • gli assicura la giusta idratazione;
  • lo aiuta a prevenire l’insorgenza di allergie e intolleranze alimentari;
  • gli consente una crescita corporea regolare;
  • gli permette di fare sonni più tranquilli e più lunghi.

Latte materno: le posizioni per allattare

Come ogni mamma, anche voi troverete da sola la posizione più comoda e confortevole per te e il tuo piccolo. Esistono, però, alcuni accorgimenti per rendere il momento dell’allattamento ancora più piacevole per entrambi. Ecco tre suggerimenti:

  • a culla: seduti con la schiena bene appoggiata e il braccio che sostiene il tuo bimbo adagiato su un cuscino in modo tale che non sia in tensione;
  • rugby: sdraia il bimbo sullo stesso lato del seno che gli offri e appoggia un cuscino al suo fianco, mettendogli sotto il braccio e sostenendogli la testolina con la mano, ideale se hai subito un cesareo;
  • sdraiata: distenditi su un fianco con la testa appoggiata al braccio, sorretta da un cuscino, con il tuo bimbo di fronte, anche lui coricato su un lato, indicata nei primi giorni dopo il parto e per le poppate notturne.

Latte materno e latte d’asina: quando manca il latte materno o in caso di allergie.

Il latte d’asina prodotto in speciali allevamenti, rappresenta un valido alimento nella dieta dei bambini con gravi problemi di allergia verso i normali latti alimentari di vacca, capra e pecora. Il latte di asina si presenta simile per profilo biochimico al latte materno, di recente riscuote un certo interesse nell’alimentazione pediatrica.

 

 

 

 


Seguici su Instagram !