GRAVIDANZA

Acne in gravidanza |possibili cause e rimedi

L'acne è un problema che riguarda circa l'80% dei giovani fino ai 21 anni ma spesso si ripresenta anche in età avanzata colpendo le donne durante la loro gravidanza...

Aggiornato al: 26 Marzo, 2015  Visualizzazioni: 4

Acne in gravidanza |possibili cause e rimedi

L'acne è un problema che riguarda circa l'80% dei giovani fino ai 21 anni ma spesso si ripresenta anche in età avanzata colpendo le donne durante la loro gravidanza...

L’acne in gravidanza può essere un problema molto serio e fastidioso, per questo è bene non sottovalutarlo. L’acne è una “malattia” della pelle caratterizzata da un’evoluzione benigna e nel linguaggio più comune viene spesso   chiamata “brufolo” o “foruncolo”. Si manifesta prevalentemente in determinate parti del corpo quali il viso, le spalle, il dorso e la regione pettorale del torace. Bisogna stare molto attenti a tale problema proprio perché l’acne spesso non è riconducibile solo all’improvvisa comparsa di brufoli sul corpo, infatti talvolta questa “malattia” della pelle può portare anche a dei peggioramenti per quanto riguarda i nei e le lentiggini, che possono ingrossarsi e cambiare colore diventando più scuri. In questo articolo non vi parlerò dettagliatamente dell’acne ma cercherò di dare delle informazioni utili su un problema più specifico relativo a tale argomento, l’acne in gravidanza.

Acne in gravidanza: possibili cause

L’acne è una problematica che non interessa solo ed esclusivamente gli adolescenti ma tende a presentarsi nel 50% della popolazione che ha un’età maggiore di 25 anni. Questo è uno dei motivi per cui l’acne in gravidanza colpisce molte donne le quali durante questo periodo della loro vita hanno dei normalissimi sbalzi ormonali che le rendono molto più facilmente attaccabili da questo fastidio cutaneo. Altre possibili cause sono certamente lo stress, oppure dei forti stati emozionali, che determina l’insorgenza di tale problema con maggiore facilità e la familiarità: se i genitori sono, o sono stati, affetti da acne durante la loro vita ci sarà una predisposizione maggiore della figlia ad andare in contro a tale problematica.

Cause esterne

L’acne in gravidanza spesso è dovuta a cause esterne, che non  riguardano il nostro organismo. Ci sono,infatti, alcuni farmaci (cortisone, acido folico,lievito di birra,alcuni farmaci antidepressivi…) che possono facilitare e velocizzare la comparsa dell’acne. Una situazione analoga può essere determinata dall’utilizzo di cosmetici poiché contengono determinate sostanze, come la lanolina e la vaselina, che possono ostruire i pori della pelle e dare luogo ai famosi “brufoli”. Altre cause esterne che possono facilitare l’insorgenza (o il peggioramento) dell’acne in gravidanza  sono gli inquinanti atmosferici e un’elevata esposizione ai raggi UV.

Come rimediare all’acne in gravidanza

Bisogna stare molto attenti all’acne in gravidanza e non si deve trattare questo problema con superficialità; questo perché quando si è adulti la pelle tende ad essere più soggetta a irritazioni e dimostra una maggiore resistenza ai trattamenti. E’ consigliabile curare l’acne sin dal primo momento in cui si presenta, i rimedi e i consigli più utili per risolvere tale problema sono senza dubbio le cure prescritte dal medico o dal dermatologo di fiducia. Se il problema è di entità lieve è consigliabile usare delle creme studiate proprio per l’acne in gravidanza capaci di idratare la pelle senza irritarla ulteriormente oppure basterebbe fare estrema attenzione all’igiene , risolvendo così il problema in poco tempo. Un consiglio molto utile per le future mamme è quello di risciacquare la pelle con acqua calda utilizzando detergenti molto delicati.

Se avete un problema più serio relativo all’acne ,oppure per semplice curiosità, potrebbe esservi utile il video del dott. Alessandro Martella, pubblicato nel canale youtube Myskin Channel.


Seguici su Instagram !

CATEGORIE GRAVIDANZA