DONNA

8 marzo, festa della donna. Rendiamola speciale e quotidiana

Festa della donna? Solo per ricordarci che abbiamo bisogno di dedicarci a noi più spesso. A modo nostro!

Pubblicato il: 05 Marzo, 2015  Visualizzazioni: 4

8 marzo, festa della donna. Rendiamola speciale e quotidiana

Festa della donna? Solo per ricordarci che abbiamo bisogno di dedicarci a noi più spesso. A modo nostro!

La  festa della donna è ormai festa istituzionale le cui origini, sebbene recenti, sono confuse e criticate. Resta la data, prima dell’inizio della pimavera, che per un giorno vede uomini impegnati a fare gli auguri, di cosa non si sa, offrire fiori come per assecondare un capriccio che ritengono del tutto femminile, diffondere volantini di feste commerciali organizzate al femminile. Ed ecco che la festa della donna diventa un evento superficiale e quasi volgare, esagerato e nel contempo sminuito del suo valore.

Festa della donna, rendiamola speciale

A rendere speciale la festa della donna siamo proprio noi donne, cogliendo l’occasione per riflettere su quanto sia inutile festeggiarla una volta all’anno! E’ prendere semplicemente coscienza del nostro essere donna che racchiude un’infinità di stati, per ciascuna di noi, effettivi o potenziali che siano. La nostra attività è indefinibile, la nostra capacità naturale di fare contemporaneamente più cose ci porta ad essere multitasking. Vantaggi? Tanti. Svantaggi? Uno, ma fortemente incidente sui vantaggi se non riusciamo ad annientarlo: perdere di vista se stesse!

Festa della donna, quando e come vogliamo

Non occorre rivedere le origini di questa festa, attribuire all’8 marzo quella o quell’altra strage al femminile tra le tantissime avvenute negli anni, rese note oppure no. La festa della donna è esattamente il giorno in cui decidiamo di dedicarlo a noi e dobbiamo farlo con la cadenza che c’è più conveniente, nel modo che riteniamo più adatto a noi, purchè fattibile e rispettato! Concediamoci periodicamente una giornata, organizzata o improvvisata, imponiamoci che è solo nostra, liberiamola da tutto ciò che non ci fa stare bene, rinviamo preoccupazioni e impegni.

Festa della donna a modo nostro

Compriamo fiori e mettiamoli in tutte le stanze della nostra casa, se ci piace cucinare prepariamo il menù preferito da noi o quello che ci da più soddisfazione perché piace a tutti in famiglia. Se non amiamo stare ai fornelli scegliamo un menù che non ci tiene impegnate e dedichiamoci ad altro. Indossiamo ciò che ci fa sentire più attraenti, il nostro profumo preferito, i colori che amiamo. Facciamoci un regalo anche di poco conto, saremo noi a deciderlo. Essenziale è rimanere sorridenti tutta la giornata, coinvolgendo e regalando un po’ della nostra allegria a chi ci sta accanto, raccogliendo consensi di chi si accorgerà che in quel giorno siamo più luminose del solito. Facciamolo spesso, sarà la nostra festa della donna e non sapremo più rinunciarci!


Seguici su Instagram !

CATEGORIE DONNA