BELLEZZA

Pennelli per trucco: come usarli e quali sono

Come usare i pennelli trucco secondo le loro funzioni specifiche

Pubblicato il: 17 Marzo, 2015  Visualizzazioni: 5

Pennelli per trucco: come usarli e quali sono

Come usare i pennelli trucco secondo le loro funzioni specifiche

I pennelli per trucco possono sembrare degli strumenti un pò difficili da usare in quanto ci vuole un pò di precisione soprattutto per quelli più piccoli ma sono i migliori alleati nell’ ambito del make-up. Con un pò di pratica si impara a fare tutto e diventerà un gioco da ragazzi! Ne esistono davvero tanti, di diverse forme e materiali, ognuno utilizzato per uno specifico compito. Oggi andremo a vedere quali sono le loro funzioni e come usarli.Come abbiamo detto esistono tantissimi tipi di pennelli per trucco ma a noi basta sapere quali sono quelli fondamentali e i più utilizzati. Li dividiamo in due categorie, quelli per il viso e per gli occhi.

Pennelli per viso

Pennello da fondotinta: ha la forma a lingua di gatto cioè forma piatta e taglio bombato, è a setole abbastanza compatte e rigide e serve per l’ applicazione del fondotinta liquido. Per utilizzarlo al meglio si parte a stendere il fondotinta dal centro del viso e si procede verso l’ esterno sempre dall’ alto verso il basso. Per il fondotinta compatto vi è il pennello duo fibre cioè a doppie setole, ha quindi delle setole sull’ estremità meno compatte, mentre per il fondotinta in polvere o minerale abbiamo un pennello rotondo e bombato, con setole meno compatte e naturali. Cipria: per la cipria bisogna utilizzare un pennello con forma arrotondata simile a quello per il fondotinta minerale ma con setole più morbide. Correttore: il pennello per il correttore è simile a quello per il fondotinta liquido ma più piccolo, dalla forma arrotondata, con setole compatte e a punta rigida. Blush: il pennello deve essre angolato e con rifinitura bombata dalle setole morbide e compatte. Per il rossetto: pennello piccolo simile a quelli per ombretti con setole rigide e compatte per fare piccoli ritocchi, per sistemare i bordi del contorno labbra o per applicarlo su tutte le labbra.

Pennelli per occhi

Pennello per l’ ombretto: questo pennello ha la forma a lingua di gatto, è piccolo e con setole compatte. Serve ad applicare l’ombretto su tutta la palpebra mobile o per sfumarlo sulla lima inferiore. Pennello a penna: è un pennello di precisione infatti ha una forma appuntita, serve per applicare l’ ombretto o sfumare la matita sulla lima superiore o inferiore dell’ occhio. Pennello da sfumatura: è compatto e rigido e serve per applicare l’ ombretto soprattutto nella piega dell’occhio oppure può essere affusolato e morbido per fare tutte le sfumature. Per l’ eyeliner: il pennello è lungo e sottile oppure angolato con setole piatte e rigide per essere precisi e creare la linguetta nell’ angolo esterno dell’ occhio.

Pulire i pennelli: come lavarli senza rovinare le setole

Per il corretto utilizzo e per la salute della nostra pelle è bene lavare i pennelli per trucco periodicamente. Bisogna utilizzare semplicemente del sapone neutro oppure dello shampoo neutro. Se le setole del pennello sono naturali si può utilizzare solo lo shampoo. Lavarli è semplicissimo;  applicate un pò di sapone o di shampoo sul pennello, fatelo roteare su una superficie pulita o sul palmo della mano oppure massaggiatelo con le dita, poi risciacquate con acqua tiepida, ne calda ne fredda. Per eliminare l’ acqua in eccesso si può passare il pennello fra le dita o tamponarlo su un asciugamano facendolo tornare nella forma originaria. I pennelli poi devono asciugare all’ aria appoggiandoli su una superficie piana e asciutta, tenerli lontani da fonti di calore e mai utilizzare il phon! 


Seguici su Instagram !

CATEGORIE BELLEZZA