venerdì , 22 febbraio 2019
Rinite allergica: non tutti gli stessi sintomi
Rinite allergica

Rinite allergica: non tutti gli stessi sintomi

Rinite allergica: sintomi e alcuni consigli

La rinite allergica (indicata anche come raffreddore allergico, raffreddore da fieno) è una patologia infiammatoria acuta e ricorrente a carico della mucosanasale secondaria a una reazione acquisita a un antigene esogeno (allergene).

Rinite allergica: durata, intensità e periodicità

La rinite allergica colpisce quasi un terzo della popolazione italiana, ma ovviamente la durata, l’intensità e la periodicità della sintomatologia possono variare ampiamente da un soggetto ad un altro. I soggetti che presentano sensibilizzazione allergica ai pollini tipicamente presentano una sintomatologia che si presenta – o comunque peggiora – durante il periodo primaverile. Altri allergeni, invece, persistono in quantità considerevoli anche durante la stagione estiva: ne sono esempi in questo caso le graminacee, la parietaria e l’ambrosia.

Rinite allergica: sintomi

I sintomi della rinite allergica sono principalmente rappresentati da:

  • ostruzione nasale,
  • prurito nasale,
  • starnuti,
  • prurito congiuntivale e
  • lacrimazione.

L’intensità di questi sintomi, e le loro ricadute sulla vita di tutti i giorni, variano però notevolmente da un soggetto ad un altro.

Rinite allergica: cosa fare

  • Evitare gli spazi aperti in cui il polline è molto presente, specialmente nelle giornate ventose.
  • Ridurre al minimo le passeggiate in campagna o nei giardini, oppure indossare una mascherina.
  • Evitare di stendere i panni dove ci sono alberi o piante erbacee.
  • Togliere tappeti od oggetti che acchiappano molta polvere.
  • In auto tenere i finestrini chiusi .
  • Evitare gli alcolici che stimolando la produzione di muco dilatano i vasi peggiorando la secrezione nasale.
  • Evitare il fumo che irrita naso ed occhi.
  • Lavare gli occhi con un infuso di camomilla.

Rinite allergica: rimedio naturale

La medicina naturale parte da un presupposto: la malattia è un processo di regolamentazione con il quale il corpo cerca la sua guarigione. I rimedi naturali contribuiscono a regolare questo processo introducendo alcuni cambiamenti nella vita della persona, sia interiormente che nell’ ambiente esterno.  Una salute che si autogestisce in equilibrio con l’ambiente è sicuramente meglio di una salute manipolata artificiosamente con farmaci chimici. Nello specifico vorremmo proporvi 3 alimenti anti allergia:

  1. arance: sono ricche di un pigmento (la quercitina) e di vitamina C, entrambe riducono la reazione al polline;
  2. curcuma: é un potente antinfiammatorio. Aggiungine un pizzico ai tuoi piatti;
  3. salmone: o anche altri pesci che contengono Omega 3, questo componente ha una benefica azione anti infiammatoria.

 

 

© 2015 donna-e-mamma.it - Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da profili Facebook pubblici o siti/blog che possono essere quindi ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale avessero qualcosa in contrario, basta segnalarcelo inviandoci una email all'indirizzo giornalismopartecipativo[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione. Il blog rispetta le norme vigenti in materia di privacy. E' assolutamente vietato utilizzare il nostro materiale (testi, video e immagini) senza la nostra esplicita autorizzazione; in presenza di quest'ultima è possibile riprodurre in parte i contenuti del nostro blog ponendo all'inizio del post il link cliccabile alla risorsa copiata. La violazione di questa condizione potrebbe autorizzarci ad adire le vie legali. Tutti gli utenti registrati e i visitatori accettano le condizioni di utilizzo del sito donna-e-mamma.it