lunedì , 25 settembre 2017
Flatulenza: cause e alimenti
flautolenza

Flatulenza: cause e alimenti

Flatulenza: diagnosi e cure

La parola flatulenza deriva dal latino flato, cioè il soffio inteso come prodotto del rigonfiamento, del riempimento. Non va confuso con l’altro termine medico, il meteorismo (dal greco meteoros = sollevare, stare in alto), termine che si limita a indicare la sola produzione e ritenzione di gas i quali, non essendo evacuati, risalgono, appunto, nel tratto gastro-intestinale, dando luogo a dei problemi, uno tra tutti il rigonfiamento dell’addome.

Flatulenza: quali le origini

La flatulenza data da una condizione di un’eccessiva sintesi di gas a livello gastrointestinale e accompagnata ad un’abnorme emissione degli stessi dal retto, ha all’origine molteplici cause:

  • un aumento dei processi fermentativi o putrefattivi, conseguenti ad errori alimentari di tipo qualitativo e quantitativo;
  • da farmaci, stress ed eccessiva tensione.

Sebbene quello delle fermentazioni intestinali sia un fenomeno assolutamente fisiologico, l’eccessiva produzione di gas che caratterizza la flatulenza si accompagna spesso ad una fastidiosa o dolorosa distensione addominale (meteorismo), soprattutto quando, per motivi fisiologici o sociali, tali gas non riescono a trovare sfogo.

Flatulenza: come riconoscerla

La flatulenza è generalmente legata alla composizione della dieta, più raramente è accompagnata a patologie importanti. Per questo motivo le indagini diagnostiche sono generalmente inutili ed il problema svanisce con la semplice terapia dietetica.

Flatulenza: alcuni rimedi

Nello specifico vorremmo proporvi alcuni rimedi, al problema della flatulenza, ossia che neutralizzano la produzione di gas intestinali:

  • utilizzo delle spezie: origano, cumino, anice e semi di finocchio e gli affini curcuma, assa fetida e kombu (un’alga marina detta anche kelp utilizzata nella cucina giapponese).

A scopo preventivo è comune l’uso di aggiungere 2-3 semi di finocchio o un pezzetto di kombu alle zuppe di verdure e di legumi,

  •  i probiotici (yogurt, kefir, Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus bifidus, ecc.);
  • i prebiotici possono ridurre la flatulenza se usati per ristabilire l’equilibrio della flora intestinale; usati in eccesso, tuttavia, possono creare uno squilibrio che aumenterebbe la flatulenza.

 

 
<p style=”display: none;”><cite><a href=”http://www.my-personaltrainer.it/salute/flatulenza.html”>Flatulenza</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/salute/flatulenza.html</p>

Inserisci un commento

© 2015 donna-e-mamma.it - Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da profili Facebook pubblici o siti/blog che possono essere quindi ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale avessero qualcosa in contrario, basta segnalarcelo inviandoci una email all'indirizzo giornalismopartecipativo[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione. Il blog rispetta le norme vigenti in materia di privacy. E' assolutamente vietato utilizzare il nostro materiale (testi, video e immagini) senza la nostra esplicita autorizzazione; in presenza di quest'ultima è possibile riprodurre in parte i contenuti del nostro blog ponendo all'inizio del post il link cliccabile alla risorsa copiata. La violazione di questa condizione potrebbe autorizzarci ad adire le vie legali. Tutti gli utenti registrati e i visitatori accettano le condizioni di utilizzo del sito donna-e-mamma.it