venerdì , 22 febbraio 2019
Diabete gestazionale: sintomi e fattori di rischio
Diabete gestazionale

Diabete gestazionale: sintomi e fattori di rischio

Diabete gestazionale: incidenza e diagnosi

Il diabete mellito gestazionale è una condizione caratterizzata da valori di glicemia oltre la norma, suggestivi di diagnosi di diabete, che si instaura durante la gravidanza in donne che, prima di essa, non erano diabetiche.

Diabete gestazionale: disordine metabolico

Il diabete gestazionale (GDM) è un disordine metabolico caratterizzato da una ridotta tolleranza al glucosio, che insorge o viene diagnosticato per la prima volta durante la gravidanza. 

Diabete gestazionale: sintomi e fattori di rischio

La sintomatologia del diabete gestazionale è il più delle volte assente. Di rado, la gestante può notare segni e sintomi tipici :

  • dell’iperglicemia,
  • come un aumento della sete (polidipsia) e
  • dell’orinazione (poliuria),
  • nausea e vomito, infezioni urinarie e visione offuscata.

Proprio per la sua tendenza a decorrere in maniera asintomatica o paucisintomatica, l’individuazione del diabete gestazionale non può prescindere da un accurato screening,

Diabete gestazionale: incidenza

Attualmente non esiste un consenso univoco a livello internazionale sui metodi di screening e diagnosi del diabete gestazionale; per lo stesso motivo non vi è uniformità nei dati epidemiologici. L’incidenza di diabete gestazionale – che è aumentata sensibilmente negli ultimi decenni, probabilmente a causa della sedentarietà , delle mutate abitudini alimentari e dell’innalzamento dell’età media delle gestanti – è stimabile in un 10-20% della popolazione con età maggiore di 35 anni.
Vengono considerate donne a basso rischio coloro le quali soddisfano tutti i seguenti requisiti:

  • età inferiore ai 25 anni
  • normopeso prima della gravidanza ed alla nascita
  • non appartenenza ad etnie ad alta prevalenza (afro-americani, ispanico-americani)
  • assenza di diabete nei parenti di primo grado
  • assenza di precedente iperglicemia
  • assenza di precedenti problemi ostetrici.

Sono invece considerate ad alto rischio, e quindi invitate da subito a tenere controllata la propria glicemia, le donne che presentano uno o più dei seguenti fattori di rischio:

  • diversi parenti con diabete di tipo 2
  • obesità severa
  • precedente gravidanza con diabete gestazionale.

Si parla di diabete gestazionale nel caso in cui venga rilevato anche un solo valore superiore a quelli soglia:

  • digiuno uguale o superiore a 92 mg/dl
  • ad 1 ora uguale o superiore a 180 mg/dl
  • a 2 ore uguale o superiore a 153 mg/dl

 

 

Inserisci un commento

© 2015 donna-e-mamma.it - Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da profili Facebook pubblici o siti/blog che possono essere quindi ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale avessero qualcosa in contrario, basta segnalarcelo inviandoci una email all'indirizzo giornalismopartecipativo[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione. Il blog rispetta le norme vigenti in materia di privacy. E' assolutamente vietato utilizzare il nostro materiale (testi, video e immagini) senza la nostra esplicita autorizzazione; in presenza di quest'ultima è possibile riprodurre in parte i contenuti del nostro blog ponendo all'inizio del post il link cliccabile alla risorsa copiata. La violazione di questa condizione potrebbe autorizzarci ad adire le vie legali. Tutti gli utenti registrati e i visitatori accettano le condizioni di utilizzo del sito donna-e-mamma.it