venerdì , 22 febbraio 2019
Spezie in cucina: coriandolo e curcuma
Spezie in cucina

Spezie in cucina: coriandolo e curcuma

Spezie in cucina: arricchiscono di sapore le pietanze

Nella cucina tradizionale italiana l’uso delle spezie non è molto comune ad eccezione del cacao, la noce moscata, la vaniglia, lo zafferano, il pepe e il peperoncino. Le spezie, colorate e con profumi particolarmente aromatici, in cucina sono un bene prezioso perché donano al piatto tanto sapore ma non aggiungono grassi o calorie!

Spezie in cucina: il corianolo

Originario del Nord Africa, si coltiva in tutto il bacino del mediterraneo ed è molto diffuso nella cucina messicana e orientale. I frutti chiamati erroneamente semi sono di colore beige e hanno una forma rotonda, leggermente irregolare, e un sapore che ricorda quello dell’arancia; prima dell’uso vanno leggermente schiacciati in modo che sprigionino il loro aroma. Sono ottimi:

  • nelle salse,
  • nelle marinate,
  • per carni e verdure.

Della pianta si usano anche le foglie (simili a quelle del prezzemolo) e la radice essiccata, entrambe hanno un sapore che ricorda quello dell’anice.

Spezie in cucina: pollo alla curcuma

Dal punto di vista botanico fa parte della stessa famiglia dello zenzero e per questo viene chiamata anche zenzero giallo. Si ricava dall’essiccazione del fusto sotterraneo (rizoma) di una pianta coltivata in tutti i paesi tropicali. Si ottiene così una polvere di colore giallo molto intenso, ma dal sapore tenue e delicato, che si abbina:

  • bene al riso (soprattutto il pilaf),
  • verdure, pesci, carni bianche, uova e lugumi, a cui conferisce anche un bel colore.

Spesso viene venduta come zafferano ma basta notare la differenza di costo (molto più basso) per non cadere nell’errore. Il pollo alla curcuma, semplice da preparare dal sapore dal sapore delicato, grazie all’utilizzo dello curcuma.

Vorremo lasciarvi con un consiglio: ossia di acquistarle possibilmente intere e macinarle subito prima del loro utilizzo, in questo modo manterranno intatto tutto il loro aroma. Inoltre, vi consigliamo di trattate le spezie con molta cura:

  • aprite il contenitore solo al momento dell’utilizzo
  • prelevate quanto vi serve velocemente e con stoviglie pulite
  • assicuratevi che i contenitori siano richiusi perfettamente
  • non rovesciate mai le spezie direttamente dal barattolo portandolo sopra la pentola che cuoce.

I motivi sono due: il vapore e il calore che sale, sarebbero fatali per la spezia che potrebbe perdere velocemente il suo aroma. Inoltre non potete dosare precisamente  la quantità.

Se non siete certi della freschezza della vostra spezia, rovesciatene un po’ sul palmo,  strofinate e annusate. Se non sentite un aroma forte e immediato la vostra spezia è invecchiata, ha perso potenza e non insaporirà il piatto come vi aspettate.

Inserisci un commento

© 2015 donna-e-mamma.it - Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da profili Facebook pubblici o siti/blog che possono essere quindi ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale avessero qualcosa in contrario, basta segnalarcelo inviandoci una email all'indirizzo giornalismopartecipativo[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione. Il blog rispetta le norme vigenti in materia di privacy. E' assolutamente vietato utilizzare il nostro materiale (testi, video e immagini) senza la nostra esplicita autorizzazione; in presenza di quest'ultima è possibile riprodurre in parte i contenuti del nostro blog ponendo all'inizio del post il link cliccabile alla risorsa copiata. La violazione di questa condizione potrebbe autorizzarci ad adire le vie legali. Tutti gli utenti registrati e i visitatori accettano le condizioni di utilizzo del sito donna-e-mamma.it